Abbiamo rilevato che stai navigando sul sito EroticFeel Italia da Stati Uniti e abbiamo un sito web specifico per quel paese. Tramite questa versione del sito web non possiamo spedire in Stati Uniti, allora se vuoi fare un acquisto, dovrai cambiare versione. Vuoi continuare a navigare su EroticFeel Italia o vuoi essere rimandato al sito web di Stati Uniti?

Sesso orale: dalle fellatrici a Gola profonda

Era il 1972 quando il sesso orale divenne poco meno di un dibattito nazionale e il focolaio di una tempesta sociale e politica senza precedenti. La storia del sesso orale è antica quanto il mondo. Gli egiziani consideravano la fellatio una forma d'arte, qualcosa con poteri quasi divini, capace di riportare in vita un vero dio degli inferi. Avevano un rispetto reverenziale per le fellatrici (il termine con cui si riferivano alle pompinare), giovani esperte di sesso orale che si distinguevano perché mettevano sempre il rossetto rosso. Anche la cultura giapponese apprezzava il sesso orale in tutte le sue forme, come si può vedere negli Shunga, stampe pornografiche che ebbero un grande successo nel XVI, XVII e XVIII secolo. Con il tempo siamo diventati più puritani, più moralisti, al punto che nel corso del XIX secolo, questa pratica sembra scomparire dalla faccia della terra.

Siamo così arrivati alla seconda metà del XX secolo, caratterizzato da tante rivoluzioni, compresa quella sessuale. I giovani americani, i beat e gli hippie, predicano l'amore libero e la libertà sessuale. Ed è così che andavano le cose quando Linda Lovelace e la sua anorgasmia sono apparse sullo schermo. Lei, la giovane donna attraente che non riusciva a raggiungere l'orgasmo, per quanto si sforzasse. Tale era la sua frustrazione che è andata dal medico e.... sorpresa!!!! Si è scoperto che aveva il clitoride in gola. Hai già unito i puntini, vero?

Gola Profonda divenne il primo film porno di culto della storia e anche il più redditizio dell’epoca. Nonostante il sesso esplicito, l'argomento era quasi comico, il che non ha impedito a Nixon e alla sua amministrazione di perdere le staffe, di bollare il film come osceno e di iniziare una crociata contro i responsabili dell'attacco alla moralità americana. Non è servito a molto, la società americana si è riversata in massa nelle sale cinematografiche, persino Jacky Kennedy ha fatto la fila davanti al cinema dove veniva proiettato il film.

In ogni caso, grazie a questo film, tante donne hanno scoperto due cose essenziali: l'esistenza del clitoride (anche se, per favore, non cercarlo in gola) e il fatto che il sesso orale poteva essere divertente.

Ma come viene considerato oggi il sesso orale?

Sorprendentemente, secondo i dati pubblicati nel 2017 dal “Journal Sex of Medicine”, il 30% degli uomini non ha mai praticato o ricevuto sesso orale. Aspetta, non abbiamo finito, un altro studio pubblicato nella rivista accademica “The Canadian Journal of Human Sexuality” afferma che solo il 28% delle donne intervistate, di età compresa tra i 18 e i 24 anni, ha riconosciuto di essersi divertite a praticarlo e a riceverlo. Considerando il fatto che siamo educati alla sessualità tra tabù, stereotipi e divieti, non è da meravigliarsi. E cosa c'è all'altro capo della scala? La pornografia. Quello che è giusto e quello che è sbagliato, quello convenzionale e quello sporco.

Il sesso orale è come qualsiasi altra pratica sessuale, con la sola differenza che sono le labbra, la bocca e la lingua, le parti del corpo utilizzate per stimolare i genitali del partner. È divertente, sia gli uomini che le donne possono raggiungere l'orgasmo grazie a questa pratica, diminuisce il rischio di depressione e per di più, non c'è pericolo di gravidanza! Ma purtroppo, si possono contrarre malattie e infezioni sessualmente trasmissibili, quindi, fai attenzione.

Ricorda, qualsiasi gioco sessuale, purché sia consensuale e piaccia a entrambi i partner, è più che permesso. Parleremo più tardi di come migliorare la tecnica, ma ti anticipiamo il primo consiglio: molta pratica.