Abbiamo rilevato che stai navigando sul sito EroticFeel Italia da Stati Uniti e abbiamo un sito web specifico per quel paese. Tramite questa versione del sito web non possiamo spedire in Stati Uniti, allora se vuoi fare un acquisto, dovrai cambiare versione. Vuoi continuare a navigare su EroticFeel Italia o vuoi essere rimandato al sito web di Stati Uniti?

Non lasciare che un cattivo gusto rovini il miglior sesso orale

La serie Sex and the City ci ha insegnato tante cose. Quattro amiche che andavano nei migliori posti di Manhattan e parlavano, fra bicchieri di Cosmopolitan, dei loro rapporti sessuali. Si trattava di qualcosa senza precedenti, qualcosa che non era apparsa in televisione fino a quel momento. Così, hanno aperto le porte ad argomenti come l’eiaculazione precoce, le emozioni e i momenti di gioia che un buon vibratore può regalare, l'esistenza dell'eiaculazione femminile, l'importanza di andare a letto con chi si vuole, o quanto può essere fantastico o assolutamente sgradevole il sesso orale. Ricordiamo quella scena già mitica, in cui la disinibita Samantha si rifiuta di praticare la fellatio al suo amante, "il tuo bianco ha un sapore nauseabondo, fa schifo", gli dice in faccia. Il tizio se la prende: “Di scuse ridicole per non fare pompini ne ho sentite tante, ma questa le batte tutte”. “Vieni qui a farmi un lavoretto di bocca, un paio di veloci su e giù ed è finito, è facile”, gli dice. “Facile?” risponde lei, “voi non avete idea di cosa ci aspetta ai piani bassi. Otturazioni a rischio, mascella slogata, ipersalivazione, conati di vomito e con l’agitare la testa su e giù mentre gemiamo e cerchiamo di respirare col naso. Facile? Se si chiama “lavoro di bocca”, ci sarà un motivo”. Dopo questa sublime spiegazione, fanno un patto, lei ammette: ”Ora, detto questo, se si fa con l’uomo giusto è meraviglioso, ma questo ovviamente se lo sperma dello stallone in questione non ha vinto il primo premio al concorso delle uova marce”. “Ok, facciamo un patto, tu l’assaggi, e se va bene a te, allora andrà bene anche a me”. Infine, lui accetta di assaggiarlo e con la faccia contorta dalla repulsione e senza convinzione dice “io lo trovo buono”. E così Samantha impara dove può spingersi un uomo per un pompino, perché... se ci sono degli uomini disposti a farsi togliere le costole fluttuanti per essere in grado di farsi “il lavoretto di bocca” da soli, come mai un cattivo gusto farebbe indietreggiare il povero ragazzo?

Ma, andiamo al dunque. Sia il flusso vaginale che lo sperma hanno un gusto caratteristico che può variare a seconda dell’igiene, del tipo di alimentazione che si segue o del momento del ciclo mestruale (nel caso delle donne). Per evitare di avere un brutto momento, e sopra tutto, per evitare il momentaccio al tuo partner, è bene tenere a mente certi consigli, perché godersela appieno non è facile quando il proprio partner viene preso dalla repulsione e con la sua eloquente faccia, sempre più contorta, va di corsa in bagno...(anche tu la pensi così, ne siamo certi). Ma facciamo prima una distinzione fondamentale: sia la vulva che il pene hanno un odore e un sapore caratteristici e, naturalmente, non è né cattivo, né disgustoso o schifoso, è la natura stessa. Una corretta igiene è essenziale per evitare la proliferazione di batteri che producono cattivi odori, ma si deve tenere sempre presente che le zone intime hanno un microsistema proprio, una flora caratteristica che le protegge, e quindi, un'igiene eccessiva può distruggere questa flora e può causare l'effetto opposto a quello desiderato, cioè, può provocare la comparsa di infezioni e cattivi odori.

Nel caso dello sperma, il 90% è liquido seminale composto da zuccheri, proteine, vitamine, sali e minerali che provengono dal cibo che mangiamo. Allora, è molto importante prendersi cura di ciò che mangiamo, gli esperti affermano che certi alimenti come il melone, l’ananas, la papaia, i mirtilli, il limone, le verdure ricche di clorofilla, il riso, il pane e le patate, contribuiscono a migliorare il sapore dello sperma. Invece, nel lato opposto sarebbero gli asparagi, i cavolfiori, la cipolla, l’aglio e i latticini, che rendono il sapore dello sperma più amaro. Come abbiamo già detto, il sapore del flusso o liquido vaginale dipende in gran parte dal momento del ciclo in cui si trovi la donna; tuttavia, ci sono certi prodotti, come il tabacco, l’alcol, la caffeina e alcune droghe, che rendono il suo gusto peggiore (e questo si applica sia al flusso vaginale delle donne che al seme maschile).

Quelli più scrupolosi possono sempre ricorrere ai lubrificanti aromatizzati o ad altri prodotti più innovativi come le caramelle al mentolo della Bijoux Indiscrets che, oltre a essere appositamente progettati a questo scopo, aumentano la produzione di saliva. In ogni caso, tieni sempre a mente che il sesso orale è una delle cose migliori che si possono fare con la bocca, allora, non lasciare che una piccolezza del genere ti impedisca di godere di un piacere così straordinario che non sembra di questo mondo.