Bondage, cos'è e come iniziare?

Una stanza e due corpi mezzi nudi. All'improvviso, ti prende le braccia con fermezza e ti lega i polsi alla testiera del letto. Fa lo stesso con le tue gambe. Sei completamente immobile. Ti benda gli occhi. La corda strofina la tua pelle e la sensazione di bruciore ti piace, dovrebbe farti male? Non puoi muoverti, non ci riusciresti neanche se ci provassi con tutte le tue forze. Può fare di te quello che vuole. Se questa fantasia ti eccita, dovresti provare il bondage. Il termine, che significa servitù o schiavitù, si riferisce a una pratica erotica che associa il desiderio sessuale all'immobilizzazione di uno dei membri della coppia. Un gioco di dominazione in cui uno dei partner è sottomesso fisicamente e mentalmente.

Bondage e BDSM, sono la stessa cosa?

No. La B della parola bondage è solo il primo acronimo e la prima pratica delle quattro che comprende il BDSM (Bondage, Disciplina e Dominazione, Sottomissione e Masochismo). Il bondage deve essere sicuro, sensato e consensuale (come tutto nella vita) e in questo caso, il dolore non è fonte di piacere. Si tratta della disciplina più diffusa del BDSM ed è quella più utilizzata in modo indipendente, cioè, senza combinarla con le altre discipline del BDSM.

Se la prima cosa che ti viene in mente quando senti parlare di bondage è il film “50 Sfumature di Grigio", non lasciarti accecare. Certo, sia la saga che l'ascesa della letteratura erotica hanno contribuito alla divulgazione del bondage negli ultimi anni, complimenti. Ma dovresti sapere che molto prima che il romanzo della scrittrice britannica E.L. James diventasse un fenomeno mondiale, Hollywood aveva già sfruttato spudoratamente la risorsa di mostrare un sex symbol legato e indifeso, e anche se si cercava di non presentarlo come un atto sessuale, l'erotismo era evidente: Fay Wray legata alle colonne di un edificio nel film “King Kong”, Virginia Mayo legata a una sedia in “I sogni segreti di Walter Mitty”, o Charlton Heston incatenato nel film “I dieci comandamenti”, sono solo alcuni delle centinaia di esempi esistenti.

Bondage: come iniziare?

Prima di tutto devi sapere cosa ti serve per praticarlo, ma non avere paura, per iniziare non ci vogliono tante cose. Cosa vuoi usare per essere legato o per legare il tuo partner? Corde, nastri, polsini, manette… ora pensa: ti piacerebbe rendere l'esperienza più interessante con altri “attrezzi scenici”? Bende, copricapezzoli, reggicalze, imbracature o body harness, gioielli per il corpo, maschere e mascherine, fruste e frustini... solo tu poni i limiti. Il brand Bijoux Indiscrets ha un vasto catalogo di ispirazione bondage, classico, elegante e sexy, con tutti i tipi di accessori intimi. Senz’altro, troverai quello che stai cercando, e migliaia di altre idee pure!

Ricorda, cerca di cominciare con i materiali più morbidi e i nodi sciolti. Ti consigliamo di stabilire una parola chiave con il proprio partner, in modo da poter fermarsi nel caso in cui si voglia interrompere il gioco. Non legare la corda troppo fortemente e, naturalmente, non legarla mai al collo. E un ultimo consiglio (anche se speriamo che non ne abbia mai bisogno), tieni le forbici a portata di mano, casomai uno dei nodi facesse resistenza...

Il bondage non è una tecnica perversa o abusiva e (casomai te lo stessi chiedendo) non viene neanche considerata una parafilia sessuale. L’aspetto più importante è che entrambi i partner pongano i loro limiti, che tu faccia solo quello che vuoi fare e che abbia piena fiducia nel tuo partner. Con queste regole in mente, scegli il tuo ruolo e godi. Vuoi provare? Osi?

Abbiamo rilevato che stai navigando sul sito EroticFeel Italia da Stati Uniti e abbiamo un sito web specifico per quel paese. Tramite questa versione del sito web non possiamo spedire in Stati Uniti, allora se vuoi fare un acquisto, dovrai cambiare versione. Vuoi continuare a navigare su EroticFeel Italia o vuoi essere rimandato al sito web di Stati Uniti?