Il Sila della LELO, una vera e propria ode al clitoride per gridare: Eureka!

EroticFeel 23/11/2020

"La sessualità femminile è stata rinchiusa nella vergogna e nell'ignoranza fin dall'inizio dei tempi. Pertanto, non sorprende che le persone non conoscano la loro anatomia. È il nostro patrimonio culturale", ha detto l'urologa australiana Helen O'Connell al giornale spagnolo El País durante un'intervista. Maledetto e infame lascito, alcuni ereditano titoli e palazzi e noi, le donne, riceviamo solo l’onore dell'oscurantismo. In realtà, avremmo preferito ereditare alcuni terreni agricoli per piantare le patate... Agli uomini piace penetrare e a noi, le donne, ovviamente, deve piacere il fatto di essere penetrate. Il clitoride? Ma dai…, basta con le sciocchezze! Cos’è quel piccolo puntino anodino attraverso il cui non si può mettere nulla? Basta, uomini del mondo, non fate finta di niente, perché questo fantastico organo femminile, tante volte ripudiato, denigrato, condannato all'oblio e, nel peggiore dei casi mutilato (il che succede ancora in certi punti del pianeta), nasconde tutta la magia del piacere al suo interno. Ma attenzione, il benedetto (nel miglior senso della parola) bottoncino, non è tale. È molto più di quanto appaia a una prima occhiata, è lungo tra 8 e 12 centimetri, ha il doppio delle terminazioni nervose del glande del pene, in particolare 8.000, ed è l’unico organo del corpo umano che serve esclusivamente a renderci felici. Ma allora, gli diamo l'attenzione che merita? Giudicate voi stessi. Secondo uno studio condotto su un campione di 52.000 americani e pubblicato nella rivista “Archives of Sexual Behaviour" nel 2018, il 95% degli uomini eterosessuali raggiunge l'orgasmo in compagnia, mentre la percentuale è soltanto del 65% nel caso delle donne eterosessuali.

Ci è venuta in mente un'illustrazione della fumettista spagnola Flavita Banana, che mostra una ragazza che guarda i suoi genitali con un succhia clitoride in mano mentre esclama “…e pensare che è stato il capitalismo a farti uscire e a portarti alla luce!”. Il fumetto non potrebbe rappresentare meglio la realtà che stiamo vivendo. L'industria dei giocattoli sessuali ha normalizzato la masturbazione femminile, la stimolazione clitoridea e le conversazioni su di essa. Su questo argomento si sono versati fiumi d’inchiostro. Si è messa la questione sul tavolo e il piacere a portata di mano. Era ora! Il successo del LELO Sona è stato, e continua a essere, travolgente, non per niente è uno dei succhia clitoride più venduti al mondo. Ma questo giocattolo ha un’altra particolarità che lo rende speciale, è un giocattolo di lusso, come tutti i prodotti concepiti dal brand svedese. Perché... vediamo un po', una volta arrivati al punto di voler comprare un succhia clitoride, vogliamo qualcosa di incredibile, qualcosa che ci sorprenda veramente, qualcosa che ci faccia credere di nuovo alla Befana. Ottimo, eccola qui, LELO fa (ancora una volta) un passo avanti e presenta il Sila.

Ti stai chiedendo se l’abbiamo provato? Certo che l’abbiamo fatto, ovviamente. Questo piccolo e carino succhia clitoride a forma di conchiglia marina ha canticchiato per noi tanti canti di sirene... Ispirato dalla tecnologia del Sona, la sua più grande innovazione è il suo beccuccio, molto più ampio, per la stimolazione integrale del clitoride. Senza bisogno di contatto diretto e tramite onde soniche che si muovono a ritmo di otto diversi schemi o sequenze, il piacere si fa strada, traboccando verso il vero e proprio centro della terra. Si inizia con un leggero mormorio, un crescendo di solletico che risveglia i sensi per finire con impulsi così potenti da sembrare opera dello stesso Bonham, dei Led Zeppelin.

Ricaricabile, completamente immergibile (per bagni più stimolanti di quelli di Archimede) e silenzioso (per il piacere più discreto), il succhia clitoride Sila è realizzato in silicone medico ipoallergenico ed è così morbido che il piacere comincia con un semplice sfioramento.... LELO ha studiato attentamente l'anatomia femminile e ha progettato l'oggetto di piacere per eccellenza. Lasciati coccolare e anche tu griderai: Eureka! Parola d’onore.

Se hai bisogno di più punti di riferimento, ecco cosa pensa la sessuologa e scrittrice Valerie Tasso di questo gioiello:

No. Non è un semplice massaggiatore clitorideo, come si potrebbe pensare... Anche se funziona a onde soniche, come il SONA 2 CRUISE, non c’è contatto diretto con il clitoride e quindi, può stimolare anche la parte interna di questo organo del piacere, ha un’altra particolarità per niente trascurabile: la sua bocca è più grande e più larga di quella del SONA, il che gli consente di coprire una maggior zona intima, oltre al clitoride, e di percorrere tutta la tua piattaforma orgasmica, a piacimento.

Quando ho provato il SILA, ho inevitabilmente cominciato a confrontarlo con il SONA 2 CRUISE. Uno non è migliore dell'altro. Sono diversi, e perché no?, complementari. Il SILA fornisce una stimolazione più delicata e progressiva, per i miei gusti, in modo da farti raggiungere un orgasmo molto sensuale. Io lo chiamo "lumaca" perché il suo aspetto mi ricorda quel mollusco, per la sua forma tonda, ma anche perché la sensazione di piacere che si prova con il SILA sale a chiocciola, come le spirali del guscio della lumaca. Inoltre, grazie al silicone medico antibatterico e ultra morbido, caratteristico della LELO, è molto piacevole al tatto e quindi, è bello tenerlo in mano e tra le gambe.

Un trucco per raddoppiare il divertimento: usa il SILA per cominciare a masturbarti. E poi continua con il SONA 2 CRUISE... se non hai ancora raggiunto il piacere. Cosa di cui dubito, onestamente! ;-)

Abbiamo rilevato che stai navigando sul sito EroticFeel da Stati Uniti e abbiamo un sito web specifico per quel paese. Tramite questa versione del sito web non possiamo spedire in Stati Uniti, allora se vuoi fare un acquisto, dovrai cambiare versione. Vuoi continuare a navigare su EroticFeel o vuoi essere rimandato al sito web di Stati Uniti?